Primo concorso organistico internazionale “Serafino Paoli”

Finale 25 Settembre 2021

Chiesa di San Pietro Apostolo, piazza Finelli 11

Avenza di Carrara (MS)

Il bando sarà confermato, con le rispettive date, nel mese di gennaio 2021.
Dopo la conferma sarà possibile iscriversi.

ART. 1 – BANDO DI CONCORSO

Il Concorso è aperto a organisti diplomati/laureati di ambo i sessi e di qualsiasi nazionalità senza limite di età.

ART. 2 – DOMANDE D’ISCRIZIONE

Il modulo d’iscrizione è disponibile sul sito www.organinprogress.com e dovrà essere compilato, firmato e inviato al seguente indirizzo e-mail organinprogress@gmail.com entro il 30 Giugno 2021 unitamente a: – copia di un documento di identità – curriculum vitae del candidato, inoltre dovrà fornire un link di un  video caricato su Youtube o un video inviato tramite WeTransfer contenente un preludio e fuga per organo a scelta (o toccata e fuga/fantasia e fuga/sonata in trio) di Johann Sebastian Bach .  Le domande senza i sopra citati requisiti o pervenute oltre il termine indicato non saranno accettate. La segreteria può a suo giudizio annullare il concorso qualora risultasse iscritto un numero inferiore di 30 concorrenti (in tal caso la quota d’iscrizione verrà restituita).

ART. 3 – QUOTE D’ISCRIZIONE

La quota associativa e di iscrizione al concorso è di 90 euro non rimborsabile, potrà essere versata mediante bonifico sul conto corrente bancario: Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, agenzia di Carrara IBAN IT39 Q087 2624 5000 0000 0200 862. Causale:  quota associativa e iscrizione al  I Concorso organistico internazionale “Serafino Paoli”, nome e cognome del candidato.

ART. 4 – ARTICOLAZIONE DEL CONCORSO

Il concorso si articolerà in una fase eliminatoria dove la commissione, tramite l’ascolto dei video inviati entro il 30 Giugno 2021 dai partecipanti, selezionerà  10 finalisti. Entro la fine di Luglio verranno convocati i 10 partecipanti per le finali Sabato 25 Settembre alle ore 9.00 dove dovranno presentare un progetto con un titolo, un programma di opere per organo solo per la registrazione di un CD in caso di assegnazione del primo premio sull’organo Serafino Paoli 1852 (vedi scheda e foto) a disposizione del concorso. Nella prova finale la commissione valuterà il progetto e l’esecuzione di una parte del programma da parte del candidato della durata massima di 20 minuti.

Alla finale, che si svolgerà in forma di pubblico concerto Sabato 25 Settembre 2021 alle ore 9.00, saranno ammessi al massimo 10 concorrenti. Tutte le prove del concorso sono aperte al pubblico. I candidati avranno la possibilità di provare lo strumento nei giorni 23 e 24, secondo apposito calendario pubblicato sul sito web www.organinprogress.com. Alle prove e alle esecuzioni non è ammessa la presenza di insegnanti e/o registranti esterni. La Segreteria fornirà un registrante per tutti i candidati. A tutti i partecipanti verrà rilasciato un attestato di partecipazione. La giuria si riserva la facoltà di non assegnare i premi previsti in caso di mancato raggiungimento di un adeguato livello artistico-musicale.

ART. 5 – SPESE CANDIDATI

Le spese di viaggio e di soggiorno dei 10 finalisti sono a carico dei concorrenti. È prevista la possibilità di alloggio gratuito fornito dalla parrocchia di San pietro Apostolo presso l’ostello  a richiesta dei candidati.

ART. 6 – PREMI

Primo premio

– Registrazione e produzione di un CD sull’organo Serafino Paoli 1852 di Avenza.
Concerto al festival organistico di Avenza
Direzione artistica Luigi Ratti
Concerto al festival organistico del Salento
Direzione artistica Francesco Scarcella
Concerto nell’autunno organistico del lodigiano
Direzione artistica Enrico Viccardi

Secondo premio

– Concerto in organ in progress 2022.

Terzo premio

– Concerto organ in progress 2022.

 

ART. 7 – REPERTORIO

Nel caso i concorrenti volessero consigli per il repertorio eseguibile sull’organo  Serafino Paoli 1852 di Avenza (vedi foto e scheda) o materiale discografico per l’ascolto delle sonorità delle strumento fare richiesta alla segreteria.

ART. 8 – GIURIA

La giuria sarà composta da Luigi Ratti, Antonio Galanti, Cesare Mancini, Enrico Viccardi, Matteo Venturini. I giurati che abbiano avuto rapporti didattici con i concorrenti dal 1° gennaio 2020 o in essere verranno esclusi dalla valutazione del relativo candidato; all’atto dell’insediamento della Commissione, ciascun componente rilascerà una dichiarazione firmata in tal senso.

ART. 9

Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile. Il giudizio di ogni singola prova è espresso in punteggio aritmetico quale sommatoria dei voti formulati dai singoli commissari. Per i criteri e le modalità di valutazione sarà predisposto un apposito regolamento da parte della giuria all’inizio del concorso.

ART. 10

Gli orari per le prove dello strumento e della finale del concorso verranno esposte sul sito entro 2020. I dati personali ed ogni altro elemento appreso sono soggetti a vincolo di riservatezza e trattati nel rispetto dei diritti della persona. Il conferimento dei dati è obbligatorio per la partecipazione al Concorso. Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs 196/2003, i dati personali forniti all’atto dell’iscrizione saranno conservati e trattati da organ in progress ed utilizzati esclusivamente per l’invio di comunicazioni riguardanti la partecipazione al Concorso e per l’invio di materiale informativo e divulgativo. I dati verranno trattati esclusivamente da eventuali responsabili e/o incaricati. La comunicazione e diffusione dei dati potrà avvenire solo per le finalità indicate.

ART. 11 – ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO

L’ associazione organ in progress, in qualità di organizzatore della manifestazione, declina ogni responsabilità di eventuali rischi o danni, di qualsiasi natura, a persone e/o cose, sia durante il viaggio che durante il periodo di permanenza, per tutta la durata del Concorso. In caso di contestazioni, farà fede il regolamento in lingua italiana. L’iscrizione al Concorso implica l’integrale ed incondizionata accettazione delle norme contenute nel presente regolamento.

ART. 12

In caso di riprese radiofoniche, televisive o di registrazioni i partecipanti non hanno diritto a nessuna pretesa nei confronti degli enti organizzatori e della giuria. Durante le prove non sono ammissibili registrazioni da parte del pubblico presente.